Schenk

So.De nei quartieri

negozi e botteghe

So.De nei quartieri

negozi e botteghe

Schenk

Schenk

Lo stile di Stephanie di @Schenk è unico nel suo genere: un mix di fantasie floreali, naturali e disegni geometrici che danno vita ad abiti coloratissimi. Indossandoli potrai distinguerti in qualunque ambiente con eleganza e con un tocco di originalità. L’atmosfera del suo negozio è raffinata e creativa, entrando potrai scoprire come ogni giorno Stephanie unisce la sua aspirazione di tornare alle origini con la voglia di reinventarsi sperimentando tecniche innovative per creare collezioni sempre diverse. Sei alla ricerca di un regalo originale? Schenk è il posto giusto per trovarlo, noi ne andiamo matti!

Stephanie è tedesca ed è da 17 anni in italia. E’ arrivata qui per lavoro dopo aver studiato a Zurigo e lavorato a Berlino. E’ arrivata in italia per lavorare per un’azienda di Como come designer tessile di maglieria.  A Berlino ha fatto stage presso Claudia Skoda, ma dopo tre anni ha voluto seguire la sua strada e aprire un suo negozio-atelier. 

Ha avuto il forte desiderio di tornare alle origini e in particolare al tessuto ed alle stampe però per fare questo ha dovuto non solo reinventarsi, ma studiare e imparare ad usare photoshop e altri programmi.

Nel 2014 ha iniziato a produrre la sua prima linea di sciarpe e foulard e le sua capsule piacevano molto. Ha iniziato lavorando a casa ma poi ha scelto di aprire un negozio per avere sia un laboratorio sia una vetrina.

Perché hai scelto di aprire a Dergano? Perché è il quartiere dove abito.  Ha aperto nel 2017

Il COVID ha cambiato il tuo modo di lavorare? Non troppo perché durante il covid aveva già due importanti lavori, inoltre aveva già creato un ecommerce. Con il covid ha immaginato una capsule riciclata con delle sciarpe con dei piccoli difetti nelle rifinitura e ha creato dei caftani. Ha anche realizzato delle felpe ( un po’ il simbolo dell’anno di pandemia)

Il suo stile mette insieme disegni floreali e geometrici. La capsule primavera estate 2021 ha come protagonista la carpa  (= perseveranza) e i fiori di loto e stampe geometriche. L’idea viene direttamente da lei. Realizza dei disegni a tempera (circa una settimana) poi rielabora gli schizzi con photoshop e poi manda il disegno finito al produttore. Come tessuti usa principalmente cotone, seta. Le sue collezioni non prevedono grandi numeri. Non personalizza o produce pezzi unici perché ci sarebbe troppo lavoro.

In pochi anni ha creato un piccolo staff con due sarte sempre del quartiere dergano e una modellista che è anche sua cliente. Stephanie ha conosciuto le sarte tramite l’evento manifatture aperte che coinvolgeva il municipio nove.

extra image extra image